Perchè Ristrutturare?

Se si dispone di una casa poco confortevole, arredata con uno stile ormai datato e con diversi problemi di efficientamento energetico, è normale pensare a una ristrutturazione. Prima di avviare questo genere di progetto che comunque richiede un investimento abbastanza oneroso, occorre valutare nel dettaglio la situazione e capire i motivi reali perché conviene procedere con una ristrutturazione. In Italia è stato calcolato che la stragrande maggioranza degli immobili sono obsoleti per cui alle prese con problematiche strutturali, incapaci di resistere a terremoti e con un isolamento termico a dir poco insufficiente. Un grave deficit che il Governo italiano negli ultimi anni ha deciso di contrastare mettendo sul campo una serie di strumenti che permettono di incentivare la ristrutturazione e di abbattere le spese per il cittadino.

L’aumento di valore dell’immobile

Quando si valuta la possibilità di rivolgersi a una ditta specializzata in ristrutturazioni Roma per ammodernare la propria casa, è necessario sapere che gli interventi potrebbero portare numerosi vantaggi. Quello che inizialmente apparirebbe come un investimento inutile e troppo oneroso, in realtà potrebbe dare importanti risultati sotto tutti i punti di vista. Gli esperti del settore ricordano come la ristrutturazione sia conveniente sia per quanto riguarda la possibilità di rendere più confortevole ed elegante la casa, sia per una serie di evidenze pratiche ed economiche. Un recente studio ha dimostrato che effettuando una ristrutturazione si aumenta in maniera notevole il valore di mercato dell’immobile. Questo significa che, se anche si decide di vendere una casa fatiscente e non più utile alle proprie esigenze, sarebbe comunque opportuno procedere con la ristrutturazione prima di proporla sul mercato. Stando ai risultati della ricerca circa 3 proprietari su dieci che hanno deciso di investire nella ristrutturazione sono riusciti ad avere un aumento del valore dell’immobile che oscilla tra un minimo del 50% a un massimo del 90%. Questo significa che se si dispone di un’abitazione il cui valore di mercato è di 100 mila euro, dopo la ristrutturazione potrebbe arrivare anche a valere 190 mila euro. Senza contare che una casa dotata di un ottimo impianto di riscaldamento, un isolamento termico adeguato e rifiniture eleganti, sarebbe decisamente più appetibile e molte persone la prenderebbero in considerazione.

Maggior comfort

Le soluzioni immobiliari realizzate nella seconda metà del Novecento presentano importanti gap per quanto riguarda il comfort e le prestazioni energetiche. In passato venivano utilizzate delle tecniche ormai diventate obsolete e i materiali che non permettevano di ottenere risultati importanti in termini di isolamento termico e di efficienza. Molto spesso queste case presentano problemi costanti di infiltrazioni di acqua, comparsa di umidità sulle pareti, formazioni di muffa e di condensa in tutte le zone. Questo è un problema non solo dal punto di vista estetico, ma anche e soprattutto della salute. Infatti una casa di questa tipologia potrebbe far nascere patologie croniche in ragione della presenza nell’aria di spore, funghi e altri agenti patogeni. Senza dimenticare che nei periodi dell’anno in cui le temperature sono troppo alte o troppo basse, c’è una mancanza di comfort oggettiva. Solitamente bisogna fare i conti con notti insonne durante il gran caldo per l’impossibilità di raffrescare in maniera adeguata e con il freddo pungente anche in casa durante i mesi invernali o quanto meno con spese esorbitanti in bolletta per riscaldare. Tutto questo può diventare un triste ricordo procedendo con un intervento delicato alle ristrutturazione appartamenti Roma. Ci si affida a un tecnico specializzato che sviluppi un progetto tenendo conto delle esigenze del cliente e del risultato finale che si vuole conseguire. Gli interventi che possono essere realizzati sono molteplici. Innanzitutto occorre sviluppare una serie di soluzioni per conseguire il risparmio energetico attraverso un efficientamento. In particolare la ditta dovrà occuparsi della realizzazione del cappotto termico utilizzando materiali isolanti che permettono di abbattere quello che in gergo viene definito come scambio termico. In pratica si farà in modo che le temperature esterne non siano più in grado di influenzare quelle interne. Questo significa da un lato poter godere del comfort in casa, dall’altro di abbattere in maniera considerevole i consumi energetici in bolletta sia per raffrescare sia per riscaldare. Naturalmente realizzare un ottimo cappotto termico magari da sistemare sulla facciata esterna, non è sufficiente per centrare questo genio obiettivo. L’opera viene completata con l’installazione di infissi di ultima generazione che, oltre a garantire un certo stile ed eleganza, sono anche in grado di ottimizzare per l’appunto l’isolamento termico e quello acustico. Oggi gli infissi vengono realizzati in taglio termico e dispongono di una trasmittanza molto bassa, il che significa maggior isolamento. Un tempo gli infissi venivano realizzati con materiali di qualità ma le tecnologie non permettevano di evitare i ponti termici con conseguente formazione di condensa e tanti problemi di spifferi e infiltrazioni. Gli infissi oggi vengono ideati con materiali ideali come l’alluminio, il pvc e il legno. Tra l’altro per sfruttare al meglio tutte le caratteristiche di ogni materiale, gli infissi sono anche breathin ossia dispongono di una parte interna semmai in legno che conferisce eleganza e ottimizza l’isolamento termico e quella esterna in pvc o in allumino perché sono resistenti alle intemperie e offrono una durata accettabile, senza l’esigenza di dover effettuare i continui interventi di manutenzione.

Creare un ambiente a propria immagine e somiglianza

Un altro valido motivo per il quale conviene procedere con un intervento di ristrutturazione riguarda lo stile e la dislocazione degli spazi. Rispetto al passato oggi c’è una concezione di suddividere anche all’interno di un appartamento gli spazi tra la zona giorno e la zona notte. La zona giorno viene creata assolutamente con un ampio open space caratterizzato da una cucina e un soggiorno mentre nella zona notte ci sono le camere da letto e i bagni. In passato invece si divideva con stanze ognuna dotata della propria porta e a se stante. Questo significa che soprattutto per le giovani coppie e per chi ama le modernità, sarà necessario procedere con una serie di interventi di abbattimento delle pareti divisorie e poi realizzarne di nuove. Inoltre ci sono rivestimenti, pavimentazioni e materiali ben differenti rispetto a quelli del 900 per cui si può giocare sul gres porcellanato, sulle ceramiche, sui pavimenti in resina e quelli in parquet di ultima generazione che rendono più semplice la posa in opera. Oggi c’è la tendenza ad abbassare l’altezza degli appartamenti realizzando dei controsoffitti che offrono un ottimo impatto estetico e hanno anche il grande vantaggio di poter nascondere al loro interno le condutture dei vari impianti. Sempre all’interno dei controsoffitti si possono inserire i faretti, strisce led e qualsiasi altro genere di soluzione di illuminotecnica per ottenere un risultato finale personalizzato. Insomma grazie alla ristrutturazione si può dare ampia libertà alla creatività per ottenere una casa a propria immagine e somiglianza che renda la vita confortevole, proprio come è stata sempre sognata.

L’importanza degli impianti

La convenienza di procedere con una ristrutturazione è indubbia, soprattutto se si tiene conto degli impianti. Fino a buona parte degli anni 80 non c’erano normative che regolavano la realizzazione di impianti elettrici, impianti idraulici e termoidraulici, per cui si procedeva in maniera personale con soluzioni non sempre efficienti e soprattutto sicure. Continuando a utilizzare un impianto idraulico che da oltre 30 anni è presente nella propria casa, significa mettere a rischio la salute dei propri figli perché ci sono materiali che nel frattempo sono stati definiti dalle organizzazioni sanitarie come non salubri e inoltre è alta la probabilità di dover fare i conti con guasti improvvisi e ingenti danni per la riparazione. Per evitare tutto questo e ritrovarsi con impianti funzionali, la migliore opzione è quella di procedere con una ristrutturazione. Sono stati fatti tanti passi avanti soprattutto per quanto riguarda gli impianti termoidraulici che permettono di regolare le temperature interne d’estate e d’inverno. Ad esempio un’ottima opzione che permette di godere di comfort e al tempo stesso di mantenere bassi i consumi in bolletta, è rappresentata dall’impianto di riscaldamento a pavimento. Sotto la pavimentazione vengono installati dei pannelli radianti all’interno dei quali viene fatta transitare l’acqua da riscaldare da una caldaia a condensazione ad alta efficienza. Con questo approccio tecnico si riesce a mantenere costante la temperatura in tutte le zone della casa, a fronte di una spesa economica contenuta.

Gli incentivi statali

Un ultimo ma importante aspetto per cui in questo momento conviene più che mai procedere con la ristrutturazione di appartamenti a Roma, riguarda la sfera economica. Come già evidenziato il Governo italiano, per incentivare i proprietari delle case a effettuare interventi per apportare migliorie in termini di efficientamento energetico e di prevenzione sismica, ha messo a disposizione una serie di bonus che permettono di abbattere in maniera considerevole le spese. I bonus sono previsti per chi procede con la ristrutturazione permettendo di accedere a uno sgravio che può oscillare da un minimo del 50% delle spese sostenute fino a un massimo del 110%. Si parla in particolare di Bonus Ristrutturazione, Bonus Facciate, Sismabonus, Ecobonus e Superbonus. Il proprietario dell’abitazione che procede con questi interventi di ristrutturazione, a patto di rispettare determinati vincoli che sono differenti in funzione della tipologia di bonus, riesce a ottenere una detrazione che può essere sfruttata in sede di dichiarazione dei redditi per abbattere le tasse dovute in termini IRPEF e Ires. Inoltre il proprietario ha la possibilità anche di richiedere e ottenere dalla ditta che si occupa dei lavori uno sconto in fattura commisurato alla percentuale prevista. Ad esempio se si procede con il bonus ristrutturazione potrà essere proposto uno sconto in fattura del 50%. La terza opzione per sfruttare i bonus statali è quella di effettuare la cessione del credito maturato a un terzo soggetto.

Ristrutturazione Case Roma – Ristrutturazione appartamento Roma – Ristrutturazione Roma – Preventivo ristrutturazione casa

Call Now ButtonChiama per un Preventivo