Impianto VMC: cos’è la ventilazione meccanica controllata

finestre della casa

La ventilazione meccanica controllata è un sistema che assicura l’immissione di aria presa dall’esterno, e adeguatamente filtrata, grazie ad un sistema termico; il suo utilizzo è mirato a garantire il benessere e nell’ambiente in cui viene utilizzata. Inoltre il nuovo quadro normativo in termini di certificazione energetica rende indispensabile, per ottenere la classe energetica A, dotare l’edificio di un sistema VMC.

Ventilazione meccanica controllata, che cos’è e quali sono i vantaggi?

La ventilazione meccanica controllata (VMC) è un sistema di ventilazione che viene utilizzato in edifici residenziali e commerciali per mantenere una buona qualità dell’aria interna. Si tratta di un sistema automatizzato che funziona utilizzando una serie di sensori e regolatori per controllare il flusso d’aria in modo da garantire una ventilazione ottimale.

Un sistema di VMC può essere composto da una serie di componenti, tra cui:

  • Una centrale di trattamento dell’aria: questo componente è responsabile della filtrazione dell’aria esterna, dell’umidificazione e della deumidificazione dell’aria, nonché della regolazione della temperatura;
  • Una serie di prese d’aria: queste sono installate in diverse parti dell’edificio e servono a far entrare l’aria fresca nell’edificio;
  • Una serie di griglie di ventilazione: queste sono installate in diverse parti dell’edificio e servono a far uscire l’aria inquinata o viziata;
  • Una serie di tubi di distribuzione dell’aria: questi tubi servono a distribuire l’aria trattata dalla centrale di trattamento dell’aria ai vari ambienti dell’edificio.

La VMC ha molti vantaggi rispetto alla ventilazione naturale, che si basa semplicemente sulla presenza di aperture come finestre e porte. In primo luogo, la VMC permette di mantenere una buona qualità dell’aria interna, poiché l’aria esterna viene filtrata e trattata prima di essere distribuita all’interno dell’edificio. Inoltre, la VMC è in grado di mantenere una temperatura e un’umidità costante all’interno dell’edificio, il che può essere particolarmente utile in climi estremi o in edifici con grandi superfici vetrate.

I diversi tipi di VCM

Esistono diversi tipi di sistemi di ventilazione meccanica controllata, ognuno dei quali è adatto a particolari esigenze o caratteristiche dell’edificio. Ecco alcuni dei principali tipi di VMC:

  • VMC ad aria mista: in questo tipo di sistema, l’aria esterna viene miscelata con l’aria interna in modo da mantenere una buona qualità dell’aria all’interno dell’edificio. Questo tipo di VMC è adatto a edifici di piccole e medie dimensioni;
  • VMC ad aria esterna: in questo caso l’aria esterna viene convogliata direttamente all’interno dell’edificio senza essere miscelata con l’aria interna. Questo tipo di sistema è particolarmente adatto a edifici di grandi dimensioni o con alti tassi di rinnovamento dell’aria;
  • VMC ad aria di ricambio: qui l’aria interna viene completamente sostituita con aria esterna fresca, per questo è adatto a edifici in cui è richiesta una ventilazione particolarmente elevata, come ad esempio ospedali o laboratori;
  • VMC ad aria di espulsione: in questo tipo di sistema, l’aria interna viene espulsa verso l’esterno e sostituita con aria esterna fresca. Questo tipo di VMC è adatto a edifici in cui è necessario garantire un elevato ricambio dell’aria, come ad esempio palestre o piscine;
  • VMC ad aria di espulsione e ricambio: questo è il caso in cui l’aria interna viene espulsa verso l’esterno e sostituita con aria esterna fresca in modo da garantire un elevato ricambio dell’aria. È un tipo di VMC è adatto a edifici in cui è necessario garantire sia un elevato ricambio dell’aria sia una buona qualità dell’aria interna.

Quanto si risparmia con la VMC?

La VMC può aiutare a risparmiare sui costi energetici in diverse maniere. Innanzitutto, la VMC può contribuire a mantenere una temperatura confortevole all’interno dell’edificio, il che può ridurre il carico di riscaldamento o di raffreddamento. Inoltre può aiutare a rimuovere l’aria viziata e a prevenire la formazione di muffe, il che può ridurre i costi per la manutenzione e la pulizia.

Il risparmio esatto dipenderà da diversi fattori, come l’efficienza della VMC, il tipo di edificio e il suo orientamento, le condizioni climatiche esterne e le abitudini di utilizzo dell’edificio: in generale, tuttavia, si può ragionevolmente pensare di risparmiare qualche centinaio di euro l’anno.

È importante notare che l’installazione di un sistema di VMC potrebbe avere un costo iniziale significativo, quindi è importante valutare attentamente se i risparmi energetici previsti copriranno questo costo nel tempo. Infine è importante scegliere un sistema di VMC di buona qualità e farlo installare da un professionista qualificato per garantire il massimo risparmio energetico.

Per la ristrutturazione della tua casa o per singoli interventi di manutenzione di cui necessiti affidati al team di Appalti Integrati, una delle migliori ditte di Ristrutturazioni a Roma.

Quanto costa un impianto di ventilazione meccanica controllata?

Il costo di un impianto di ventilazione meccanica controllata dipende da diverse variabili, come le dimensioni dell’edificio, il numero di punti di ventilazione necessari, la complessità dell’installazione e il tipo di sistema di VMC scelto. In generale il costo può variare da poche centinaia a diverse migliaia di euro.

Per fornire un ordine di grandezza, un sistema di VMC per una piccola casa può costare circa 1.000-2.000 euro, mentre un sistema per un edificio più grande può costare fino a 10.000 euro o più. È importante fare una valutazione accurata delle proprie esigenze e confrontare i prezzi offerti da diversi fornitori per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo.

Call Now Button